LICEO CARDUCCI

Nella convinzione che la padronanza delle lingue moderne sia necessaria per conoscere la cultura contemporanea e per entrare nella complessità del mondo attuale, l’impostazione degli studi prevede l’apprendimento delle lingue e intende sottolineare in particolare il carattere interdisciplinare dell’uso delle lingue moderne: la programmazione del lavoro in classe ha cura di coordinare le diverse discipline attorno a temi e itinerari comuni. Accanto al Tedesco L2, il corso di studi prevede l’insegnamento per l’intero quinquennio di due lingue moderne, francese e inglese.

Verrà comunque conservata nel corso del biennio un’attenzione al latino come apertura al mondo linguistico e culturale da essa veicolato, e che costituisce inesauribile fonte letteraria, artistica e filosofica dell’intero patrimonio europeo.

A partire dall’anno scolastico 2012-13 le classi del liceo linguistico sono interessate da una serie di novità introdotte dalla riforma scolastica e relative all’insegnamento delle lingue straniere:

  1. Spagnolo come terza lingua straniera. La scelta dello spagnolo risponde all’esigenza di bilanciare la presenza delle lingue neo-latine con quella delle lingue anglosassoni, dal momento che secondo il nuovo piano di studi il latino non è più previsto nel triennio. La scelta dello spagnolo come terza lingua per tutte le sezioni presenta il vantaggio di garantire la continuità nel percorso di apprendimento anche a quegli studenti che per diversi motivi debbano cambiare gruppo classe: le Indicazioni Provinciali per il Curricolo prevedono l’insegnamento di una disciplina non linguistica in una delle lingue straniere previste nelle classi terze. Il Collegio dei Docenti, per dare avvio a tale modalità di insegnamento, ha approvato il progetto “Verso il C.L.I.L”: un modulo di scienze della terra in inglese. In aggiunta sono stati approvati alcuni altri progetti visionabili alla sezione dedicata del POF. 
  2. Sezione ESABAC. Il percorso ha inizio dal II biennio, e permette di conseguire il titolo di studio corrispondente al diploma di istruzione secondaria superiore italiano e francese. Si accede tramite esame di ammissione. Informazioni alla pagina dedicata

Titolo di studio conseguito:  diploma di istruzione secondaria di secondo grado a indirizzo linguistico

 

Liceo Linguistico primo biennio secondo biennio  
Attività e insegnamenti obbligatori
per tutti gli studenti
1° anno 2° anno 3° anno 4° anno 5°anno
Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Tedesco II lingua 4 4 4 4 4
Lingua e cultura latina 3 3      
Lingua inglese 4 4 4 4 4
Lingua straniera 2 (francese)* 5 5 3 3 3
Lingua straniera 3 (spagnolo)*     3 3 3
Storia e Geografia 3 3      
Storia      2 2 2
Filosofia     3 3 3
 Diritto ed economia  2      
 Matematica**  4  3 3
 Fisica      2 2 2
 Scienze naturali***  3 2 2 2
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione 1 1 1 1 1
Storia dell’arte     2 2 2
Totale periodi didattici 35 35 35 35 35
* sono comprese 35 ore annuali di conversazione con un docente di madrelingua
**con informatica
***biologia, chimica, scienza della terra

Il liceo classico ha, come base, lo studio della lingua e della cultura latina e greca, da cui ha avuto origine la nostra civiltà. Ha un ruolo fondamentale nel panorama degli studi superiori in quanto, conciliando tradizione e innovazione, svolge il suo compito di luogo deputato alla formazione completa della persona e all’interpretazione del mondo tali da consentire di esercitare le future professioni con autonomia di pensiero, flessibilità e progettualità critica.

Dallo studio e dalla conoscenza di lingue antiche e moderne consegue una solida  preparazione linguistico – comunicativa. La tradizione didattica ed educativa si è trasformata nel corso degli anni: da scuola della grammatica si è delineata come scuola di consapevolezza critica, mantenendo il presupposto della serietà e del rigore nello studio. L’approccio analitico ai testi classici, il lavoro attento della traduzione, l’impostazione storica nello studio delle letterature, dell’arte e della filosofia, la conoscenza del corso della storia consentono lo sviluppo di capacità di analisi e di interpretazione e concorrono, assieme alle discipline scientifiche, all’acquisizione di competenze nell’elaborazione e verifica dei dati.

L’interesse è pertanto concentrato sull’indagine dell’uomo e su quanto il suo pensiero ha prodotto nel tempo, intersecando discipline classiche e umanistiche con quelle scientifiche. Il percorso di studi favorisce  infine l’acquisizione di autonomia di pensiero e di metodi di lavoro personali garantendo lo sviluppo dell’identità e dello spirito critico.

 Titolo di studio conseguito:       maturità classica

Liceo Classico primo biennio secondo biennio  
Attività e insegnamenti obbligatori
per tutti gli studenti
1° anno 2° anno 3° anno 4° anno 5°anno
Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Tedesco II lingua 4 4 4 4 4
Lingua e cultura latina 5 5 4 4 4
Lingua e cultura greca 4 4 3 3 3
Lingua inglese 3 3 3 3 3
Storia e Geografia 3 3      
Storia      2 2 2
Filosofia     3 3 3
 Diritto ed economia  2      
 Matematica*  4  3 3
 Fisica      2 2 2
 Scienze naturali**  3 2 2 2
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione 1 1 1 1 1
Storia dell’arte     2 2 2
Totale periodi didattici 35 35 35 35 35
* con informatica
**biologia, chimica, scienza della terra