LICEO CARDUCCI

Print Friendly, PDF & Email

 

 

 

 

 

CONCORSO ALLIEVI MARESCIALLI CARABINIERI

24 posti per l’8°  corso triennale per Allievi Marescialli.
Potranno presentare la domanda di partecipazione al concorso  i ragazzi che stanno frequentando l’ultimo anno di scuola superiore, e che, quindi, ancora non hanno conseguito il diploma (ma che saranno in grado di conseguirlo entro la fine dell’anno scolastico).
Chi supererà il concorso avrà la possibilità di frequentare una delle migliori scuole dell’Istituzione a Firenze, conseguire  una laurea triennale in Scienze giuridiche della sicurezza, e, infine, raggiungere il grado di Maresciallo con cui tornare in Alto Adige per prestare servizio in favore delle nostre comunità.
I candidati per la partecipazione al 8° corso triennale dovranno:

– avere tra i 17 e  26 anni;
– essere in possesso dell’attestato di bilinguismo riferito a livello non inferiore al diploma di istruzione secondaria di secondo grado (patentino B2);
– avere conseguito o essere in grado di conseguire entro l’anno scolastico 2017/2018, il diploma di istruzione secondaria di secondo grado.
La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere compilata e inviata esclusivamente on-line seguendo la procedura indicata nel sito
http://www.carabinieri.it/cittadino/informazioni/concorsi/calendario-concorsi/concorso-pubblico-bilinguistil-8-corso-triennale-(2018-2021)
Il concorso (il cui bando è scaricabile, anche in tedesco, al link sopra riportato e consultabile QUI) sarà caratterizzato da diverse prove:

–  prove di efficienza fisica;
–  accertamenti sanitari per la verifica dell’idoneità psico-fisica;
–  prova scritta;
–  accertamenti attitudinali;
–  prova orale;
–  prova facoltativa di lingua straniera.
I dettagli del concorso potranno essere consultati, anche in lingua tedesca, sul sito www.carabinieri.it<http://www.carabinieri.it>, nell’area concorsi.
Le domande di partecipazione scadranno il prossimo 26 APRILE.

SOVVENZIONI SETTIMANE LINGUISTICHE

Le scolare e gli scolari che partecipano a una settimana linguistica intensiva all’estero e/o in Italia al di fuori dell’Alto Adige possono presentare domanda di sovvenzione all’Ufficio per il diritto allo studio universitario, a condizione che per la stessa classe/gruppo non sia già stata presentata una richiesta di contributo ad un altro ente pubblico (ad esempio alla Regione).
Dal 1° di gennaio si potranno scaricare dal sito http://www.provincia.bz.it/diritto-allo-studio/sovvenzioni-lingue.asp i nuovi moduli di richiesta della sovvenzione per il periodo 1. ottobre 2017 – 31 agosto 2018.
Di seguito i criteri principali per la concessione di una sovvenzione per corsi di lingua intensivi, con alcune modifiche rispetto agli anni scorsi:
– Le settimane linguistiche intensive devono avere una durata minima di sette giorni di calendario, di cui almeno cinque giorni di lezione. Una giornata di escursione non viene considerata giornata di lezione effettiva.
– Il corso deve prevedere almeno 25 ore di lezione settimanali.
– Di regola devono partecipare alla settimana linguistica intensiva almeno 15 alunne/alunni della stessa scuola (eventuali deroghe devono essere giustificate dalle scuole e approvate dall’Ufficio).
– La lingua insegnata nei corsi deve corrispondere alla lingua ufficiale parlata dalla popolazione dello Stato o della Regione in cui i corsi si svolgono.
–  Il corso non può essere svolto in diverse città e neanche in diverse scuole di lingua.
–  Nuovo: alla domanda di sovvenzione deve essere allegata una copia dell’attestato di frequenza della scuola di lingua.
–  Nuovo: sono stati introdotti ulteriori scaglioni di reddito.

Importante: La domanda di contributo presentata dalla scuola alla Regione si riferisce all’intera classe/gruppo. Dato che non è ammissibile il doppio finanziamento, dalla Regione e dall’Amministrazione provinciale, nel caso in cui la scuola presenti domanda di contributo alla Regione, in nessun caso gli alunni/le alunne di questa classe/gruppo possono presentare domanda di sovvenzione all’Ufficio per il diritto allo Studio universitario.
Succede ripetutamente che le scuole avviino dei soggiorni linguistici senza prima verificare se vengono rispettati i presupposti per aver diritto alla sovvenzione, avendo come conseguenza che le domande presentate debbano essere rigettate. Si consiglia che le scuole descrivano il progetto linguistico avendo presente i criteri sopra elencati, inviando queste informazioni all’Ufficio per il diritto allo studio universitario (dirittostudio.universitario@provincia.bz.it<mailto:dirittostudio.universitario@provincia.bz.it>) preventivamente, e comunicando anche se verrà presentata domanda di contributo alla Regione o ad un altro ente pubblico o a privati che usufruiscono di sovvenzioni pubbliche. In questo modo possono essere evitate alle scolare e agli scolari sgradevoli sorprese.

Informazioni dettagliate possono essere trovate sul sito http://www.provincia.bz.it/diritto-allo-studio/sovvenzioni-lingue.asp.